Raretracce

Cultura – Politica – Musica / America – Roma – Brindisi

A Las Vegas i Repubblicani giocano a carte scoperte/2

Il faccia a faccia dei Repubblicani in Nevada – Il The Post Internazionale ha seguito il dibattito di martedì sera a Las Vegas in cui i candidati alla Casa Bianca si sono sfidati apertamente senza esclusione di colpi

Parte seconda – DOPO il primo importante stacco pubblicitario si torna subito in diretta. Il presentatore Anderson Cooper apre subito con una domanda da casa, twittata sul profilo della CNN. Questa volta il pubblico si chiede che proposte alternative abbiano i candidati in tema di riforma sanitaria. Nelle risposte è comune l’accusa al piano della Casa Bianca, troppo dispendioso e poco fattibile. Per Ron Paul la colpa è anche nei prezzi elevati a causa della poca concorrenza nel settore e dello strapotere delle lobby farmaceutiche.  Intanto Romney si toglie qualche sassolino dalla scarpa e accusa Perry di aver lasciato oltre un milione di bambini del Texas senza assicurazione sanitaria. Perry non ci sta, ribadisce il ruolo guida del Texas nel campo medico e  addice il problema ai migliaia di messicani che attraversano il confine illegalmente attirati dalle tante offerte di lavoro. In un batter d’occhio si è già passati al tema dell’immigrazione.

In chiusura d’intervento Perry regala il primo vero colpo di scena. Il governatore Texano spara a zero su Romney accusandolo di giocare sporco sul tema dell’immigrazione avendo assunto per un anno un clandestino in casa a tagliare il prato della propria villa. La polemica, sollevata dal BostonGlobe nelle primarie 2008, appare surreale e scatena un duro faccia a faccia tra i due candidati che ignorano il povero Cooper, costretto ad ammettere “Pensavo che i Repubblicani seguissero le regole”. Il pubblico se la ride ma tra Romney e Perry volano occhiatacce di rabbia.

Si passa a una nuova domanda. Cosa pensano i candidati del muro al confine tra Messico e USA? Herman Cain conferma subito le malelingue che lo davano poco esperto in materia di difesa ed esteri e si sbilancia addirittura sul bisogno di un vero e proprio recinto elettrico al confine col Messico. Per Perry la soluzione del muro è troppo dispendiosa (30 miliardi di dollari). Occorre quindi puntare sull’utilizzo di forze in campo come i droni e i reparti speciali. Michelle Bachmann non perde occasione per attaccare Obama colpevole di avere degli zii immigrati clandestinamente. Per la battagliera deputata del Minnesota l’unica soluzione per garantire sicurezza è la creazione di un doppio muro di difesa lungo tutto il confine messicano. Intanto continuano gli attriti tra Romney e Perry, veri protagonisti del dibattito. Per l’ex governatore del Massachusetts il Texas ha gestito malissimo il problema migrazione non proteggendo il confine e lasciando libere le aziende di assumere immigrati irregolari.

Dall’immigrazione clandestina a quella legale il passaggio è breve. Ecco quindi che dopo un passaggio sulla comunità latinoamericana (che per quasi il 70% ha votato Barack Obama) si affronta il tema del 14° emendamento per cui ogni cittadino nato sul suolo Statunitense è Americano. Il dibattito adesso si concentra sui più importanti temi di politica interna, dal deposito di scorie Nucleari in Nevada alla crisi dei prezzi degli immobili. I toni finalmente sembrano più pacati e c’è tempo anche di analizzare il movimento degli “indignados di Wall Street” per il quale Cain aveva avuto parole molto negative. Ron Paul invece ne prende le difese e accusa le politiche del governo e la FED di essere responsabili della crisi. Cooper interrompe i candidati e lancia la pubblicità, si va in pausa proprio nel momento in cui si affrontano i temi i più vicini alla gente.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: