Raretracce

Cultura – Politica – Musica / America – Roma – Brindisi

Huey Lewis and The News: i fantasmi mancati

Dalla mia rubrica per aromadi80:

Se credete che molti dei più famosi brani degli anni ottanta siano nati in uno studio di registrazione, magari dopo settimane di prove e di studi allora siete fuori strada. Certo ogni pezzo ha poi alle spalle una preparazione tecnica duratura ma quasi sempre le grandi canzoni nascono in un momento qualunque, anzi, spesso in quelli più impensabili. Sarà un caso ma dopo una grande sbornia per esempio, in quel momento che gli inglesi chiamano “Hangover “, sembra esserci sempre uno degli attimi più prolifici e produttivi per le grandi star degli anni ’80. 2012-3-22-huey_lewis_and_the_news
Abbiamo già parlato in questa rubrica della storia di “Wake me up before you go go”, canzone dei mitici Wham nata dopo una nottata un po’ esagitata. Oggi parliamo di un altro pezzo glorioso che è anche una clamorosa mancata colonna sonora. Il titolo di per se è già emblematico: “I want a new drug” e nasce in una fiammante Corvette nelle strade della California. E’ durante il tragitto verso casa del suo avvocato che Huey Lewis, svegliatosi dopo un elettrizzante party durato fino all’alba, scriverà le prime parole di questo pezzo. “Arrivato dal mio legale” racconterà anni dopo il cantante “dissi: Bob dammi subito un pezzo di carta, devo annotare un testo che ho appena pensato ”.
Nasce così questo famosissimo pezzo che vi invito ad iniziare ad ascoltare già da adesso, durante la lettura dell’articolo. Lo state facendo? Perfetto, allora ve lo riconfermo: si tratta del brano di Huey Lewis and the News. Ve lo ribadisco perché sono sicuro stiate già canticchiando la famosissima Ghostbusters, soundtrack dell’omonimo film del ’84. In effetti i due brani sono praticamente identici. Non vi è una nota che non riporti il pensiero alla canzone di Ray Parker Junior, autore della più fortunata versione.
Cosa accadde? Semplice, Huey Lewis e la sua band, i “The News” furono contattati dalla Columbia Pictures per elaborare il brano principale dei famosi acchiappa fantasmi ma dovettero rifiutare perché già impegnati alla lavorazione di un’altra colonna sonora, quella di Ritorno al Futuro ( in cui sono presenti con due brani formidabili: “The power of love” e “Back in time”). Qualche mese dopo però ecco la sorpresa: il brano scelto per il film, quello di Ray Parker J. è totalmente identico, fattore che spinge il gruppo di San Francisco a intentare una causa milionaria con Parker e la Columbia. I dettagli restano segreti per anni fin quando nel 2001 il famoso programma “Behind the music “ intervista proprio Huey Lewis che non esita a togliersi un po’ di sassolini dalle scarpe.
Insomma un brano dalla storia decisamente complicata. Una canzone, comunque, in grado di raggiungere il sesto posto nella famosa Billboard Hot 100 statunitense e la prima nella categoria Dance del 1984.
Per i patiti di console vi è una versione nel noto gioco musicale “Rock Band 3” in cui si può reinterpretare il brano e, perché no, provare a ottenere un nuovo contratto dalla Columbia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: