Raretracce

Cultura – Politica – Musica / America – Roma – Brindisi

Viabilità e decoro: il problema non sono i corsi

Articolo per Agenda Brindisi. Qui il link al settimanale.

Torna d’attualità in questi giorni il delicato tema della chiusura di Corso Garibaldi, da molti visto come la panacea ai problemi di congestione del centro, per altri causa della crisi commerciale degli ultimi anni. Probabilmente vi è un problema di approccio al tema, inquadrato sempre in una discussione su “corsi aperti si/no” invece che all’interno di una visione globale della viabilità urbana.
Difatti ogni città che punta a raggiungere la giusta dimensione tra vivibilità, tutela dei residenti e incentivo all’utilizzo di mezzi pubblici, cerca sempre più di impostare la pedonalizzazione in senso inverso a quello adottato da noi e cioè chiudendo (o limitando) il transito nelle stradine del centro storico e incentivando l’utilizzo delle grandi arterie di quartiere, che nel caso locale sono, appunto, i corsi.
E’ quanto è avvenuto, in linea di massima, in luoghi come Lecce, dove si è proceduti alla pedonalizzazione di Via Trinchese o Via Vittorio Emanuele, strade si del centro storico ma relativamente piccole, strette e piene di negozi e pub. O a Roma dove si è pedonalizzato il c.d. Tridente e lasciato aperto l’equivalente dei nostri corsi (con le dovute differenze) ovvero Via del Corso, quasi del tutto aperta al traffico in quanto, si piena di negozi, ma anche strada fondamentale per la fruizione dei servizi del centro storico.
A Taranto la via dei negozi è si pedonale, ma parallela a grandi arterie (tra cui il Lungomare e Corso Umberto I) aperte al traffico.  Da noi le uniche grandi vie del centro sono state parzialmente chiuse con il risultato che tutte le altre zone sono diventate ostaggio del traffico e della sosta selvaggia. E’ avvenuto alla sinistra dei corsi (si pensi alla quotidiana cloaca di via Filomeno Consiglio) così come alla loro destra (si osservino le situazioni allarmanti di Via Taranto e Via Lata). Una città aperta e fruibile avrebbe puntato, al contrario, sullo sfruttamento dei tre corsi (da chiudere categoricamente al traffico ogni fine settimana a vantaggio di mercatini, manifestazioni e passeggiate) e, viceversa, avrebbe sfruttato il potenziale del vero centro storico (via Duomo, Via Tarantini, piazza Dante, solo per citarne alcune) incentivando locali, mostre e attività all’aperto. Tutte strade, peraltro, dove non esistono marciapiedi, e passeggiare nelle sere d’estate o bere un drink, diviene dannoso e rischioso, al contrario dei corsi, dotati di larghi passaggi pedonali.
Nel centro storico, inoltre, si assiste a una vera e propria giungla dei parcheggi, ricavati ovunque, perfino dinanzi al portone principale del Palazzo del Governo o sul lato di Palazzo Nervegna, tutte zone, queste si, che potrebbero divenire a traffico limitato.
Si pensi come sarebbe bello poter camminare liberamente, specie nei mesi estivi, nel centro storico senza il problema delle auto. Allo stesso modo, quanto sarebbe funzionale per chi volesse aprire delle attività esterne, poter godere di ampi spazi liberi per attività che ridarebbero certamente slancio all’economia cittadina.
Ovviamente il tema della viabilità andrebbe affiancato a quello del rilancio economico, dei parcheggi e del progetto serio di una Ztl nel centro storico. Tuttavia sarebbe già utile comprendere che, se non inquadrata in un progetto generale di rilancio del quartiere, la chiusura fine a se stessa delle uniche arterie del centro, rischia di diventare non solo inutile, ma anche dannosa.
articolo-5

Annunci

Un commento su “Viabilità e decoro: il problema non sono i corsi

  1. zia
    11/10/2016

    caro andrea, ogni volta il tuo articolo coglie il senso delle cose e si fa interprete dei nostri pensieri. grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: